Mondiale U17: Senegal devastante, male il Camerun, stasera Nigeria e Angola

421

Il cammino delle nazionali africane al Mondiale U17 che si sta disputando in Brasile è proseguito tra alti e bassi nelle giornate di domenica e lunedì. Questa sera nuovi impegni per Angola e Nigeria.

SENEGAL FORZA 4!

Il Senegal di Malick Daf ha sbagliato l’approccio nel suo debutto assoluto al Mondiale. Sotto di una rete dopo appena tre minuti, la gara contro gli Stati Uniti capitanati da Giovanni Reyna, figlio di Claudio e talentino del Borussia Dortmund, si è messa subito in salita, ma i piccoli Leoni della Teranga hanno saputo raccogliere lo schiaffo e ne hanno preso la forza per rimontare il risultato e concludere in goleada.
Il 4-1 finale porta le firme di Souleymane e Amete Faye e di due dei tre gioielli metti sotto la lente di ingrandimento alla vigilia, Aliou Balde e Pape Sarr. Nella prossima giornata il Senegal se la vedrà con i campioni d’Europa dell’Olanda, sconfitti 3-0 dal giappone all’esordio.

TONFO DEL CAMERUN

Se Angola, Nigeria e Senegal hanno sorriso al debutto in questo Mondiale, il Camerun è tornato alla base con una tragica sconfitta che condanna i Leoncini Indomabili a dover sperare in un miracolo. I campioni d’Africa in carica non hanno mostrato la loro miglior versione – in ombra il numero dieci Steve Mvoué – e sono stati superati dal Tagikistan, alla seconda partecipazione alla rassegna iridata U17.
Sarà già decisiva la seconda gara contro l’Argentina in un girone che comprende anche la Spagna e che ormai sembra essersi trasformato in una missione pressoché proibitiva.

STASERA ANGOLA E NIGERIA

Stasera Angola e Nigeria tornano in campo e possono mettere una serie ipoteca sulla qualificazione agli ottavi di finale. Le Palancas Negras affrontano il Canada, sconfitto 4-1 all’esordio dai padroni di casa del Brasile; la Golden Eagles, cinque volte campione di questa competizione, sfiderà l’Ecuador che nella prima partita ha superato 2-1 l’Australia.

Credits
Foto copertina ©Twitter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here