Mondiale U17: Angola e Nigeria esordio vincente, stasera tocca al Senegal

467

Il Mondiale U17 è storicamente terra di conquiste per l’Africa – 7 trofei in 17 edizioni – e questa edizione sembra confermare le tradizioni. Nigeria e Angola, hanno esordito entrambe nella prima giornata della rassegna iridata che si sta disputando in Brasile offrendo prestazioni eccellenti.

NIGERIA, VITTORIA IN RIMONTA

Il CT Manu Garba ha rivoluzionato la rosa rispetto alla Coppa d’Africa di aprile che ha qualificato le Golden Eagles a questo mondiale. La squadra sembrava averne risentito a Goiânia nella prima frazione di gioco, terminata in svantaggio di 2-1, ma è poi stata in grado di rimontare e calare il poker per il 4-2 finale contro l’Ungheria. Decisivo un calciatore in orbita Manchester City: il capitano Samson Tijani, autore di una doppietta. Di Ibrahim e Adeniyi le altre reti nigeriane.

ANGOLA, MIGLIOR DEBUTTO POSSIBILE

Le giovani Palancas Negras dell’Angola sono alla loro prima partecipazione a un Mondiale U17 e non potevano sognare un esordio migliore a Brasilia. Sorpresa dell’ultima Coppa d’Africa U17, ha proseguito sulla scia delle prestazioni offerte in Tanzania ad aprile. Imprendibile il trio  del Primeiro de Agosto composto da Zito, Capita e Zini (soprannome di Ambrosini Antonio Cabaça), autore della prima rete. Il 2-1 finale sulla Nuova Zelanda è frutto dell’autogol di Bark.

OGGI TOCCA AL SENEGAL

Questa sera toccherà alla terza rappresentante del continente africano. Il Senegal di Malick Daf affronterà gli Stati Uniti alle 21 a Caracica. Occhi puntati su tre classe 2002: Aliou Balde e Bacary Sané del Diambars e Pape Sarr della Génération Foot.
Domani sera, invece, arriverà il turno del Camerun della stella Steve Mvoué, miglior giocatore dell’ultima Coppa d’Africa U17 in cui i piccoli Leoni Indomabili si sono laureati campioni.

Credits
Foto copertina ©Nigerian Football Federation

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here