Coppa d’Africa U23, ecco chi sono le tre qualificate alle Olimpiadi

165

Questa sera, dopo quattordici giorni di competizione, assisteremo al tramonto della Coppa d’Africa U23. Alle 15:30 Sudafrica e Ghana si affronteranno nella finale per il terzo posto, mentre alle 19:00 i padroni di casa dell’Egitto se la vedranno con i pari età della Costa d’Avorio per alzare al cielo quel trofeo che i grandi non sono riusciti a conquistare l’estate scorsa.

IL PERCORSO DELLE FINALISTE

La Coppa d’Africa U23 comprende solamente otto nazionali, motivo per cui il percorso verso la finale è particolarmente breve. Nel gruppo A, l’Egitto padrone di casa, nonostante le difficoltà di gioco mostrate, si è classificata al primo posto a punteggio pieno; emblematica del carattere degli egiziani la vittoria in rimonta (da 2-0 a 3-2) contro il Ghana e la crescita graduale della star e capitano Ramadan Sobhi. Notevole, tra l’altro, la vena realizzativa dell’attaccante dello Zamalek Mostapha Mohamed, autore di quattro reti e attuale capocannoniere del torneo.
Il Ghana è la seconda qualificata, grazie alla doppietta di Owusu Kwabena nell’ultima gara decisiva contro il Mali e alla concomitante sconfitta del Camerun di un ottimo Franck Evina (attaccante classe 2000 di proprietà del Bayern Monaco). La formazione maliana, vera delusione di questo girone, è tornata a casa con un insignificante bottino di zero punti e nessun gol realizzato.

Così come ha deluso nel gruppo B lo Zambia dei vari Daka, Sakala e Mwepu, che ha concluso il torneo con un solo punto e un solo gol realizzato (quello del vantaggio iniziale di Daka contro la Nigeria).
Di contro, a offrire buone prestazioni sono stati la Costa d’Avorio – che ha dovuto rinunciare presto a Christian Kouamé, che si è rotto il crociato del ginocchio sinistro – e il Sudafrica, capace di finire davanti alla Nigeria campione in carica.

In semifinale  l’Egitto ha superato agevolmente il Sudafrica con un netto 3-0, mentre la Costa d’Avorio ha avuto la meglio del Ghana solo ai rigori. Tra i tiri dal dischetto da segnalare l’errore decisivo di Kwabena e la rete di Hamed Junior Traoré, centrocampista del Sassuolo, unico calciatore della Serie A ancora in gara.

CHI SI QUALIFICA ALLE OLIMPIADI 2020?

La Coppa d’Africa U23 è una competizione a cadenza quadriennale fondata nel 2011 per determinare le qualificate africane ai Giochi Olimpici. In questa edizione si qualificano a Tokyo 2020 le prime tre classificate.

Dunque, per il solo fatto di disputare la finalissima, Egitto e Costa d’Avorio hanno già staccato il pass per il Giappone. Per gli egiziani, i primi africani a giocare alle Olimpiadi nel 1920 ad Antwerp in Belgio, si tratterà della dodicesima partecipazione olimpica – e già si parla di una possibile convocazione di Mohamed Salah come fuoriquota; per gli ivoriani hanno alle spalle solo una partecipazione nel 2008 (con Gervinho capitano) in cui fu eliminata agli ottavi dalla Nigeria poi finalista perdente contro l’Argentina.
La terza partecipante africana alle Olimpiadi 2020 uscirà, pertanto, dalla finale per il terzo posto tra Sudafrica e Ghana: per i sudafricani sarebbe la terza partecipazione dopo quelle del 2000 e del 2016, per i ghanesi sarebbe la settima con il picco più alto raggiunto con il terzo posto del 1992 a Barcellona.

Credits
©CAF

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here