Afrozapping: Eto’o ai Mondiali U17, Malcuit ha detto no, nuove maglie…

118

8 ottobre – Su Afrozapping le 5 notizie del giorno sul calcio africano: da Eto’o ai Mondiali U17 alle nuove maglie di Sud Sudan e Marocco.

COERENZA
Il terzino destro del Napoli Kévin Malcuit ha deciso di rifiutare la convocazione di Vahid Halilhodžić: non rappresenterà il Marocco. Il 28enne ex Lilla – che per la precisione potrebbe giocare anche per la Mauritania date le origini della madre – aveva già rifiutato nel 2016 chiamato da Hervé Renard. Malcuit è fiducioso e confida ancora di poter vestire la maglia della nazionale francese, considerando che negli ultimi anni è stato pre-convocato più volte dai Bleus.

NUOVE MAGLIE
A proposito di Marocco, la Federcalcio maghrebina ha comunicato attraverso uno spot firmato Puma che mercoledì alle 19 (ora locale) svelerà la nuova divisa della nazionale prodotta dall’azienda tedesca. Nello stesso giorno, il Sud Sudan disputerà l’andata del preliminare per le qualificazioni alla Coppa d’Africa 2021 con la nuova casacca creata dall’italiana Garman.

ETO’O JR. AL MONDIALE U17
Il Mondiale U17 è alle porte. Dal 26 ottobre al 17 novembre in Brasile si svolgerà la 16esima edizione. Al via quattro rappresentanti africane: Angola, inserita nel gruppo A con i padroni di casa, Nigeria, Senegal e Camerun. Tra i piccoli Leoni Indomabili figura un cognome che suscita non pochi ricordi: Etienne Eto’o Pineda, attaccante – dicono letale – del Juvenil B del Maiorca, la stessa squadra europea da cui partì la memorabile carriera del padre.

TOKYO 2020
Mentre gli uomini si apprestano a scendere in campo per sfide amichevoli e i ragazzini partono alla volta dei Mondiali, le donne si stanno dando battaglia per ottenere l’unico posto certo per volare in Giappone e prendere parte alle Olimpiadi dell’anno prossimo. Il torneo di qualificazione è giunto ai quarti di finale: ieri la Costa d’Avorio ha fatto fuori la superpotenza Nigeria grazie alla regola dei gol in trasferta (0-0; 1-1).
Oggi le altre tre gare in programma: RD Congo-Camerun (0-2 all’andata), Kenya-Ghana (0-0), Botswana-Zambia (0-1). La vincente del torneo accederà direttamente alla fase finale del torneo olimpico, l’altra finalista dovrà giocarsi la qualificazione in uno spareggio intercontinentale contro la seconda classificata del torneo di qualificazione sudamericano.

IL RAZZISMO È UNA PIAGA DIFFUSA
Il razzismo è una piaga diffusa e non riguarda solo determinati gruppi di persone. Lo scorso weekend in Inghilterra, durante la gara tra il Norwich City e l’Aston Villa, alcuni “tifosi” dei Villans hanno intonato cori discriminatori nei confronti del zimbabwiano Marvelous Nakamba e lo scozzese John McGinn. In un comunicato successivo all’accaduto, il club di Birmingham, dichiaratosi “disgustato e inorridito”, ha invitato i propri tifosi a isolare gli autori del gesto e a fornire informazioni utili per identificarli.

Credits
Foto copertina ©Newsstandhub.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here